Piantane etniche, come usarle in casa

Le piantane etniche non sempre vengono inserite in maniera corretta all’interno di uno stile di arredamento.

lampada_terra_thor_179-61_c.80_gibas_1

Accade più spesso quando la piantana etnica viene adottata quando lo stile è già pronto e definito da tempo, più di quando invece sia in via di definizione. È più facile, infatti, adattare una piantana a un arredamento in fieri, che porla in un ambiente in cui tutto è già stabilito. Che poi è una delle ragioni per cui non si regalano piantane, a meno di non conoscere bene i gusti di chi la riceverà e come ha arredato la sua casa.

Quindi, in pratica: piantane etniche sì, ma con criterio. Perché, a ben guardare, le piantane etniche non stanno bene neppure con un arredamento che è eccessivamente caratterizzato in modo etnico. Per comprendere, basta immaginare: in una stanza in cui sono presenti molti, moltissimi complementi etnici, la piantana farà il tipico effetto dell’ago in un pagliaio, si perderà cioè, si annullerà in un tutt’uno praticamente uniforme.

Una piantana etnica deve essere invece regina dell’arredamento, non semplicemente un complemento per l’illuminazione dei tanti che si hanno in casa. Soprattutto se si è scelta una piantana etnica di design, con il suo carattere, la sua estetica e la sua versatilità sempre presenti.