Lampada da terra Roary di Olux: per un autunno-inverno di luce e colori!

Il paesaggio autunnale

e le temperature sempre più basse ci inducono a trascorrere la maggior parte del tempo al calduccio dei nostri spazi domestici.

Le strade luccicano dell’acqua piovana, e le pozzanghere specchiano il grigio tetto del cielo.

L’autunno e questa pioggia pungente che fa lacrimare i vetri delle finestre,  stuzzica in me la voglia di cose calde, dolci e buone.

Un bel tè coi biscotti con un’amica cara, il profumo della torta  fatta in casa di mia mamma, le serate da trascorrere con  giochi in scatola o a guardare un film alla luce vivace del caminetto scoppiettante, un libro tra i prediletti da leggere accoccolata sotte le coperte…

Con il vento freddo e le piogge, le foglie gialle degli alberi, proprio come scrive Garcia Lorca nella celebre “Autunno”, si tramutano in uccelli migratori, e sembrano voler fuggire anch’esse per ritornare poi in primavera, neonate, a cavalcioni delle rondini.

Con l’autunno cresce in noi la voglia di lasciarsi avvolgere da luci calde ed accoglienti, che possano suscitare in noi sensazioni di quiete, riposo, bellezza e calore.

Molte sono le lampade da terra pensate appositamente per rendere ancora più gradevole questo momento dell’anno, e che dovremo sceglierci come fedeli compagne delle nostre giornate.

Ad esempio la collezione Roary di Olux: costituita da un paralume in tessuto cotone cinzato accoppiato al pvc, la lampada emette una luce diffusa, adatta per tutti gli ambienti di casa (dalla sala da pranzo al soggiorno alla camera da letto).

La lampada da terra Roary è un apparecchio di luce elegante e moderno, estremamente utile e funzionale.

E’ disponibile in ben nove colorazioni differenti, che vanno dal beige all’arancio, al rosso … Tutte tonalità vivaci e luminose.

La lampada da terra è oggi in vendita a un prezzo molto vantaggioso, scontata al 50%.

 

PROFILO TECNICO DELLA LAMPADA ROARY

Lampada da terra con diffusore in tessuto cotone cinzato accoppiato al pvc, con base e stelo in acciaio cromato, con filo di alimentazione trasparente, con accensione on-off. Disponibile nei colori bianco, beige, arancio, rosso, verde acido, nero, bordeaux, testa di moro, lilla.
Ulteriori informazioni

prezzo in rete: 200 euro.

 

Il PVC – info utili

Il cloruro di polivinile, noto anche come polivinilcloruro o con la corrispondente sigla PVC, è il polimero del cloruro di vinile. È il polimero più importante della serie ottenuta da monomeri vinilici ed è una delle materie plastiche di maggior consumo al mondo.
Puro, è un materiale rigido; deve la sua versatilità applicativa alla possibilità di essere miscelato anche in proporzioni elevate a composti inorganici e a prodotti plastificanti, quali ad esempio gli esteri dell’acido ftalico, che lo rendono flessibile e modellabile. Viene considerato stabile e sicuro nelle applicazioni tecnologiche a temperatura ambiente, ma estremamente pericoloso se bruciato o scaldato ad elevate temperature e in impianti inidonei al suo trattamento per via della presenza di cloro nella molecola, che può liberarsi come HCl, come diossina, o come cloruro di vinile monomero.
Plastica riciclabile, a codice SPI – resin identification coding system 3, il PVC viene recuperato solo parzialmente per via degli alti costi di trattamento. In sviluppo vi è la tecnica Vinyloop.

 

Leave a Reply